E se il copywriting è di bassa qualità? Le strategie per un testo vincente

copywriting

Un testo privo di appeal non diventa persuasivo per il semplice fatto di essere online. Laconicamente: se la qualità di partenza è bassa, resterà bassa. Per un copy vincente e per una comunicazione davvero efficace, l’autore deve condurre l’internauta a un’azione. Informare, incuriosire e convincere sono le sfide che il copywriter deve affrontare, senza cadere nel cliché di un testo autoreferenziale. Ecco le strategie per un copywriting di qualità…


L’importanza di una buona traduzione

traduzione

La traduzione non è un semplice atto meccanico. È soprattutto un esercizio di stile, una prova interpretativa capace di trasmettere inalterati significato e significante del testo di partenza. Ecco perché richiede tutta la cura di un professionista, che funge da filtro linguistico, semantico e culturale, a garanzia di una comunicazione efficace e autentica. Continua a leggere…


Google Possum: l’update che modifica la Local Search

Google Possum Update

Il 1 settembre 2016 Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento del proprio algoritmo, che interessa soprattutto la Local Search. Possum (Opossum in italiano) è il nome che la community dei Local SEO Expert ha suggerito, perché la prima impressione che hanno avuto è che gran parte dei risultati local fossero scomparsi.

In realtà, si trattava solo di morte apparente, proprio come quella che l’opossum è bravissimo a inscenare.  Scopri cos’è cambiato con Google Possum


I risultati del sondaggio CMO: come cambierà il marketing nei prossimi mesi?

Intervista CMO

Nel corso del prossimo anno dobbiamo aspettarci maggiori investimenti nel marketing – indirizzati in particolar modo verso il mobile e i social media – e competizione in aumento. Queste sono le principali evidenze che emergono dall’analisi dei risultati del sondaggio CMO.

I dati si riferiscono alla rilevazione di agosto 2016, basata sulle risposte date da oltre 400 top manager USA. Continua a leggere…


Content marketing: bilancio evolutivo e scenari futuri

content marketing

Nell’era dello storytelling digitale, i brand hanno imparato a far leva sui contenuti per massimizzare il proprio ROI e non solo. Quella che pareva essere la next big thing all’affermarsi di blog, social media e simili canali, e che tutti erano tentati di provare – pena l’esclusione dai giochi competitivi – ha finito per surclassare le attese.
Attualmente, come sostiene il direttore marketing senior di Monster, Margaret Magnarelli, “le aziende hanno accesso agli stessi metodi di distribuzione delle agenzie media“, di fatto tenendo testa ai numeri di colossi come BuzzFeed o The New York Times.

Scopri di più…


“Fresh Content”: contenuti a breve scadenza e lunga conservazione

fresh content

La “freschezza” e il grado di aggiornamento dei contenuti costituiscono indiscutibilmente uno dei criteri sui quali Google basa la valutazione delle pagine web indicizzate.

Sebbene un certo mistero avvolga le modalità esatte con cui l’algoritmo del motore di ricerca applichi le tecniche per stabilire la novità dei contenuti, al fine di generare il page rank, è possibile concentrarsi su alcune aree sicuramente influenzabili tramite le strategie SEO, per mantenere i propri contenuti il più freschi e accattivanti possibile, non solo per Google, ma anche per l’utente. Leggi di più…


Web Marketing Festival: perché non mancare

web-marketing-festival

Sta per tornare il Web Marketing Festival. L’appuntamento è per l’8 e il 9 luglio al Palacongressi di Rimini. L’edizione 2016 del WMF è ricchissima di iniziative: in programma ci sono oltre 160 speech sulle principali tematiche legate al digital marketing. In più, ci saranno anche contest, occasioni di networking e divertimento, una competition tra startup e uno spazio tutto dedicato all’incontro di domanda e offerta di lavoro. Scopri perché non mancare al Web Marketing Festival


1 2 3 16